A.S.D ISKF ITALY (since 1984)

Associazione Sportiva Dilettantistica no profit aderente allo CSAIN Ente Nazionale di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI.
(Registrazione CONI n: 73574 - Affiliazione CONI n: 202028)
La nostra scuola di Karate prende il nome di ISKF Italy, e svolge la propria attività sotto la direzione tecnica del M° Fabrizio Castellani, Rokudan ISKF ( VI Dan ), il quale pratica arti marziali dal 1968. Il M° Castellani è Chief Instructor e Country Director per l’Italia dell' International Shotokan Karate Federation.

Cos’è il Karate

Il Karate è un’arte marziale. La parola karate significa “mano” (-te) “vuota” (kara-) ad indicare un metodo di combattimento senza armi. Ma lo scopo ultimo della pratica dell’arte è di migliorare il proprio carattere ed elevare il proprio spirito. L’apprendimento dell’arte passa attraverso lo studio di tecniche di combattimento che riguardano l’ uso di pugni, calci, percosse, parate, leve articolari e proiezioni nonchè l’uso del corpo negli spostamenti in tutte le direzioni. Con l’allenamento si pratica un’ottima ginnastica finalizzata allo sviluppo della forza, dell’equilibrio, della velocità e della coordinazione. Con le sue tecniche, il karate coinvolge oltre il 90% dei muscoli del corpo. Attraverso l’allenamento, inoltre, si impara a conoscere più profondamente se stessi, a capire meglio gli altri, a maturare una maggiore sicurezza nelle proprie capacità ed a sviluppare una personalità più equilibrata. Infine, la comprensione “matura” del karate consente di sviluppare una valida capacità di difesa personale.

Karate-Do

In giapponese, il suffisso “do” significa “via”. Il termine karate-do, quindi, è traducibile con il concetto di “via del karate”. È con questo spirito che noi affrontiamo la pratica dell’arte, e con questo spirito invitiamo chiunque ad intraprendere la “via” e ad allenarsi con sincerità e passione. Pur caratterizzandosi per una severa disciplina ed un rigoroso addestramento fisico, necessari a preparare mente e corpo alla difesa personale, il karate è finalizzato a migliorare il carattere. Con la pratica si sviluppa sicurezza in sé stessi, equilibrio e serenità interiore, e attraverso gli innumerevoli spunti filosofici e spirituali che propone si apprende un’etica ed un codice di comportamento di alto valore morale. Il Karate-do si è sviluppato nell’isola di Okinawa, all’estremo Sud del Giappone, sulla base di tecniche di combattimento provenienti dalla Cina (Kung-Fu). All’inizio del 1900, ad opera del Maestro Gichin Funakoshi (1868-1957), il karate uscì dal suo isolamento e cominciò a diffondersi prima in Giappone e, successivamente alla seconda guerra mondiale, anche in tutto il resto del mondo. Il Maestro Funakoshi usava firmare le proprie poesie con lo pseudonimo di “Shoto”, per tale motivo il karate da lui insegnato cominciò ad essere identificato come stile “Shotokan”. Il Karate Shotokan riunisce insieme tecniche di combattimento delle due principali scuole di Okinawa, la scuola “Shorin”, basata sulla velocità di esecuzione e sulla mobilità, e la scuola “Shorei”, caratterizzata da forza e stabilità. Proprio per la grande varietà di tecniche in esse contenute, lo Shotokan è adatto a tutti gli individui, alti, bassi, longilinei, brevilinei, uomini, donne, bambini, ragazzi ed anche alle persone anziane. Lo Shotokan è sicuramente lo stile di karate più diffuso in occidente.

ISKF : Kokusai Shotokan Karate Do Renmei

L' International Shotokan Karate Federation (ISKF) , con sede a Philadelphia (USA), è tra le più grandi organizzazioni al mondo di karate Shotokan. Essa è l’organo direttivo mondiale del nostro stile. Su tutti spicca la figura del M° Teruyuki Okazaki, ( 10° Dan ) Chairman e Capo Istruttore della ISKF. Shihan Okazaki è stato allievo diretto del Gran Maestro Gichin Funakoshi (Fondatore dello Shotokan), e del Gran Maestro Masatoshi Nakayama